sabato 31 dicembre 2011

Nopron: da adesso sarà vietato

Il nome è noto più alle coppie con prole che ai single. Parliamo di un farmaco, il Nopron, che mamme e papà di bambini irrequieti erano soliti somministrare ai bambini per sperare in notti tranquille per i piccoli ed al contempo, per i grandi.Perché parliamo al passato? Perché il famigerato antistaminico in grado di indurre sonnolenza nei piccoli, sarà ritirato dal commercio. 



Il motivo? Semplice, è vero che Nopron faceva dormire i bambini, ma una volta che se ne sospendeva l’utilizzo erano “dolori”per grandi e piccini, quest’ultimi infatti, subivano l’effetto paradosso del farmaco, col risultato di subire gli effetti collaterali della sostanza e, dunque, di risultare, dopo sospensione del trattamento, più preda ad una forma di eccitazione che li rendeva più nervosi, sonnolenti di giorno e irrequieti di notte, oltre a soffrire al contempo di una debolezza muscolare marcata.


Per quanto Nopron fosse un antistaminico, nei pazienti pediatrici si comportava come un vero e proprio psicofarmaco e dunque per nulla indicato per i bambini, nonostante sia stato loro somministrato da tempo memorabile. Ma soprattutto gli ultimi studi al riguardo hanno messo al bando questi farmaci in età pediatrica, nonostante nella sola Italia siano ben 50 mila i bambini sottoposti a questo tipo di farmaci, troppo spesso loro consigliati da specialisti che ritengono, a quanto pare non sempre a ragione, che sia doveroso curare il disturbo con il metodo più immediato disponibile, appunto il farmaco.

Nessun commento:

Posta un commento