domenica 5 febbraio 2012

Tumori: quello al rene adesso potrebbe fare meno paura


Potrebbe avere un alleato in più la cura oggi contro il temibile tumore al rene, grazie ad un’inedita molecola che assume il nome di pazopanib prodotta dalla multinazionale del farmaco, GlaxoSmithKline.




Cominciamo col dire che ci riferiamo ad un farmaco cosiddetto antiangiogenetico, ovvero, in grado di affamare la cellula cancerosa conducendola a morte in breve tempo e riducendo in questo modo la progressione del tumore. Oltretutto importante anche segnalare la buona tollerabilità del farmaco e non solo. Comoda anche la via di somministrazione, visto che pazopanib è assumibile utilizzando la via orale, ovvero, è proposto sotto forma di compresse.


In Italia pazopanib, già prescrivibile, è stato inserito nel Registro farmaci oncologici dell'Agenzia italiana del farmaco. L’utilizzo di tale molecola segue anche un importante studio che ha chiamato in causa 160 pazienti in tutta Europa, 41 dei quali in Italia.

Nessun commento:

Posta un commento