giovedì 24 maggio 2012

Menopausa: perchè la donna aumenta di peso?


La menopausa è un momento particolare nella vita di una donna, venendo a mancare le mestruazioni saltano anche, con molta facilità, tutti quei precari equilibri ormonali che regolano la sua vita, con conseguenze di diverso tipo sull’organismo. Uno di questi, è l’aumento di peso corporeo, di media pari ad un chilo ogni anno per color che raggiungono il climaterio dopo i 50 anni.

Si tratta secondo gli esperti di un sintomo tutt’altro che positivo. Che l’arrivo della menopausa potesse portare in qualche modo ad un aumento di peso era risaputo. Ciò che è stato notato è stata una sua diversa distribuzione all’interno del corpo, molto simile a quella maschile. In parole povere aumenta il girovita, ed aumenta anche la pressionearteriosa.

Un metodo per combattere tutto questo esiste, e si tratta di affidarsi ad una terapia ormonale sostitutiva. Sebbene non sia gradita da tutte le donne, detta terapia è in grado di abbassare la pressione alta e di far scendere il girovita di ben tre centimetri. Artefice di tutto, spiegano gli esperti, è il drospirenone, una sostanza in grado di stravolgere in positivo le conseguenze negative della menopausa. Commenta così il dott. Marco Gambacciani, dell’azienda  ospedaliera universitaria pisana e segretario della European Menopause and Andropause Society. L’elemento essenziale è il progestinico: il drospirenone, che riduce o addirittura annulla i possibili effetti sulla ritenzione idrica ed è particolarmente efficace nel controllo del rischio cardiovascolare. La terapia ormonale sostitutiva non è valida solo contro l’ipertensione e l’aumento di peso in menopausa, ma è in grado di aiutare l’organismo femminile anche nei confronti di tutte quelle altre patologie che arrivate a questo punto della propria vita le donne sono costrette a sopportare.

Nessun commento:

Posta un commento