domenica 24 giugno 2012

Cancro alla prostata: un nuovo semplice esame delle urine per la diagnosi tempestiva


Buone nuove in fatto di prevenzione e, soprattutto, diagnosi del tumore alla prostata. La buona notizia proviene da uno studio statunitense che sarebbe giunto alla scoperta di un nuovo test in grado di giungere alla diagnosi precoce della grave neoplasia.

Tale test si chiama PCA-3, ovvero, Prostate Cancer gene 3. Un marcatore che è possibile rinvenire facilmente nelle urine. Da dire che grazie a tale test è possibile la diagnosi del tumore alla prostata solo quando in atto, visto che eventuali infezioni prostatiche o altre patologie della prostata non influenzano in nessun modo l’esame. La scoperta di tale marcatore si aggiunge ad un prossimo test, in questo caso parliamo di PMI (Prostate Health Index), che agisce insieme al PSA, la proteina ricercata fino adesso per la diagnosi del tumore alla prostata. Agendo con tutti e tre i test si può giungere con facilità alla stesura del rischio di ammalarsi di carcinoma prostatico, oppure alla diagnosi precoce della stessa neoplasia.

Nessun commento:

Posta un commento