giovedì 6 settembre 2012

Gravidanza: ma è vero che l'esercizio fisico aiuta il parto?


Che la gravidanza sia un periodo vissuto dalla donna con una certa apprensione non è un segreto per nessuno. Che durante questa delicata fase della vita di una donna attenta quanto mai al benessere del nascituro si alternino consigli e guide per rendere più naturale possibile e al riparo da rischi il parto è altrettanto vero; si tratta di capire però quanti sono i consigli che in effetti andrebbero presi e quanti quelli che restano pure e proprie credenze popolari e null’altro. Ad esempio, che dire del suggerimento rivolto alle donne in gravidanza di aumentare l’esercizio fisico ai fini di condizionare in modo favorevole il parto?


Secondo uno studio di un team di ricercatori dell’Univeridad Politecnica de Madrid che hanno svolto l’indagine su 160 donne in gravidanza di età compresa fra 25 e 35 anni, si sarebbe stabilito che l’esercizio fisico intrapreso in gravidanza da donne che non lo praticavano precedentemente al fine di tonificare il corpo e di aumentarne la resistenza, non ha alcun riverbero particolare sul parto. Lo studio spagnolo effettuato su donne gravide senza alcuna complicazione, in buona salute, con stili di vita sedentari, sottoposte sotto la supervisione di medici sportivi a moderata attività fisica per un gruppo di loro e indotte per un altro gruppo a continuare il proprio stile di vita ha dimostrato evidenze importanti. Ovvero, che non v’era alcuna differenza in fatto di modalità ed esito  del parto considerato che le percentuali di parto naturale, strumentale e cesareo erano, rispettivamente, del 70,8%, 13,9% e 15,3% nel gruppo in allenamento e del 71,4%, 12,9% e 15,7% nel gruppo controllo non sottoposto ad attività fisica; tale situazione  era indipendente anche dagli stili di vita condotti dalla singola donna.


Articolo Sponsorizzato per Huggies
 

Nessun commento:

Posta un commento