Pagine

mercoledì 3 ottobre 2012

Insonnia: ecco perchè la donna in menopausa ne soffre



Forse adesso possiamo meglio spiegare il motivo secondo il quale le donne in premenopausa, in post menopausa e nel periodo intermedio fra la sospensione delle mestruazioni e la definitiva cessazione, soffrono sovente di insonniaParrebbe infatti che a determinare l’insonnia potrebbero essere le vampate di calore notturne in forma più o meno grave. Per giungere a ciò si è puntato tutto su uno studio che ha coinvolto una popolazione femminile rappresentata da 3.243 soggetti di età diverse e tutti californiani. Tali donne sono state divise in tre gruppi, sulla base dello stato menopausale: premenopausa (57.2%), perimenopausa (22.3%) e postmenopausa (20.5%).

Si è potuto osservare che nelle donne in premenopausa le vampate di calore erano presenti nel 12,5% dei casi, nel periodo perimenopausale la percentuale saliva al 70% e si assestava al 50,7 nelle donne in postmenopausa. Si stabiliva al contempo che l’insonnia cronica era del 36.5% nelle donne in premenopausa, del 56.6% nelle donne in perimenopausa e del 50.7% nelle donne in postmenopausa. Si è anche potuto determinare in questo modo che l’insonnia è strettamente correlata all’incidenza di vampate di calore raggiungendo più dell’80% nelle donne in perimenopausa e postmenopausa, con forme gravi di vampate di calore. A peggiorare la stessa insonnia interverrebbero altri fattori, a cominciare da uno stato di salute più o meno compromesso, dal dolore in forma cronica e dall’apnea notturna.

Da dire anche che le vampate di calore sono associate in modo significativo anche alla mezza età delle donne. Ne consegue che ogni trattamento volto a limitare o risolvere le vampate di calore, al contempo migliora in modo significativo la qualità del sonno stesso. ( Xagena2006 )

Ohayon MM, Arch Intern Med 2006; 66: 1262-1268


Neuro2006 Gyne2006


Nessun commento:

Posta un commento