mercoledì 17 ottobre 2012

Stiramenti: attenzione a quei cosmetici applicati insieme a pomate in gel

-->

Stiramenti, strappi muscolari, ematomi da traumi o da natura infiammatoria? Cosa c’è di meglio di un gel…. Oggi in commercio ne esistono molteplici, qualche nome per orientarsi, Lasoven Gel, Artrosilene Gel, Fastum gel, tutti prodotti efficaci in grado, di norma, di ridurre l’edema derivante dal trauma o dall’infiammazione determinatosi. Ma c’è un ma!

Questi prodotti sono a base di un principio attivo denominato Ketoprofene, di fatto un fans (farmaco antinfiammatorio non steroideo), che nel caso della forma per uso topico, presenta una cosiddetta interazione se reagisce con un altro principio attivo, quale di fatto è l’Octocrilene. Tale sostanza si reperta quasi sempre in molti cosmetici e dall’azione delle due sostanze si possono avere pericolose reazioni allergiche.

L’avvertimento nello specifico giunge da Altroconsumo, che ricorda al contempo come l’Octocrilene sia presente non solo nei cosmetici, ma anche negli shampoo, nelle creme da barba, nei dopobarba , insomma, in quei prodotti previsti per la cura della persona. E, dunque, se si usa il Ketoprofene sotto forma di crema o pomata non si devono utilizzare insieme tali cosmetici e prodotti di cosmesi. Per non contare che, oltretutto, lo stesso Ketoprofene presenta il limite di non poter essere utilizzato se si prevede di esporsi ai raggi diretti della luce solare o artificiale che sia, tipo lampade o solarium artificiali.

Ecco dunque i consigli di Alrtroconsumo in presenza di applicazioni di prodotti sotto forma di gel etc. che contengano il fans citato.

  • lavarsi le mani prima e dopo ogni applicazione del farmaco;
  • non esporre alla luce solare le parti soggette al trattamento;
  • non utilizzare contemporaneamente farmaci contenenti octocrilene (Fastum gel, Lasonil, Artrosilene...) o cosmetici che hanno questo ingrediente;
  • evitare l'uso di lampade a raggi ultravioletti (solarium);
  • interrompere immediatamente il trattamento in caso di reazioni allergiche e consultare un medico.

Nessun commento:

Posta un commento