venerdì 14 dicembre 2012

Occhi: proteggiamoli così

-->

Al mare si sa, le creme solari e protettive vanno via come l’acqua, a dimostrazione che si è ben capita l’importanza assunta da questi prodotti nella protezione della pelle. Ma facciamo altrettanto anche con gli occhi, palpebre e contorno occhi in generale? Ovviamente nessuno si sognerebbe di applicare creme solari negli occhi, semmai il rimedio sarebbe quello di ricorrere a quei presidi medici in grado di proteggere al meglio gli organi della vista. In mancanza di ciò si assiste a quei comuni inestetismi della pelle che ricopre il contorno occhi e le palpebre, fino, in rari casi, a quei tumori palpebrali molto più impegnativi e gravi da trattare.

Ad evidenziare il problema ci hanno pensato i medici della Società Oftalmologica Italiana ricordando che nel nostro Paese nonostante l’alta percentuale di persone che portano occhiali e lenti a contatto e che dunque hanno seguito o stanno seguendo un percorso di correzione oculare, soltanto un italiano su tre ritiene importante il fatto di dovere mantenere la vista in efficienza e che le patologie oculistiche sono importanti come e quanto quelle che riguardano altri organi e/o apparati.

Sembra un problema conosciuto infatti quello rappresentato dalla scarsa attenzione ai rischi che il sole può determinare agli organi della vista, eppure, mentre un nostro connazionale su due è perfettamente a conoscenza del rischio che il sole arreca alla pelle, sono una persona su dieci conosce il modo di proteggere al meglio gli occhi. “È accertato che uno dei fattori di criticità che maggiormente impatta sul benessere degli occhi è l'esposizione ai raggi UVA e UVB presenti nell'atmosfera anche nelle giornate nuvolose, dove possono filtrare fino all’80%. Per questo bisogna sempre proteggere lo sguardo con lenti protettive di buona qualità”, commenta Francesco Bernardini, medico oculista esperto in oculoplastica e socio della Società Oftalmologica Italiana. “Bisogna stare attenti a non esagerare con l’esposizione ed a proteggere sempre gli occhi con lenti oscurate o occhiali da sole”. 

Nessun commento:

Posta un commento