martedì 19 marzo 2013

Prurito: perchè si presenta e come trattarlo?



Il prurito è una manifestazione del nostro organismo che potrebbe essere la spia di eventuali patologie insorte o la risposta immediata dell’organismo ad una sollecitazione esterna, quale potrebbe essere, ad esempio, la puntura di un insetto. In questo caso la spiacevole sensazione è data dalla reazione allergica che si determina a seguito del contatto con una sostanza estranea cui l’organismo cerca di porre rimedio scatenando generose quantità di una sostanza chiamata istamina capace essa stessa di provocare il prurito. Si tratta di capire quanto sia utile riconoscere il prurito e come trattarlo adeguatamente non solo nelle forme circoscritte ad una delimitata area del corpo, ma anche quando si sia diffuso interessando vaste superfici.

-->
Il prurito che sia localizzato in zone circoscritte della pelle per lo più isolate è quasi sempre determinato dall’azione che un eventuale agente esterno, ad esempio una zanzara, che abbia irritato un’area limitata della nostra pelle. Ben altra cosa è il prurito generalizzato che può accompagnarsi a perdita delle forze, difficoltà respiratorie fino a giungere alla perdita di coscienza. A tutto ciò può associarsi gonfiore alle estremità superiori e inferiori fino a giungere al gravissimo shock anafilattico capace di stroncare la vita della persona colpita.
--> In questo caso il prurito si accompagna ad una reazione allergica determinata dal contatto del nostro organismo con un agente esterno che abbia scatenato una risposta tanto estrema delle nostre difese che a cascata provocano in breve tempo tale situazione estrema. Senza giungere a manifestazioni di questo tipo, esistono forme di prurito diffuse localizzate al solo sintomo che sono invece associate a patologie sistemiche quali ad esempio il diabete o la colecistite che per tutta una serie di fattori vedono nel prurito uno dei sintomi importanti in grado di indirizzare il medico verso la diagnosi della malattia che sta alla base del fenomeno.

Si capisce bene che non esiste un unico modo per stroncare il prurito, semmai ogni forma va trattata in base non solo al sintomo generato e alla localizzazione, ma interpretandolo nella sua interezza coinvolgendo quelle malattie che stanno alla base del prurito stesso. Infatti, diverso è il caso della puntura di un insetto che abbia come unica manifestazione il prurito in un’area circoscritta della pelle che andrà trattata con pomate o farmaci per uso topico spesso costituiti da lidocaina, un anestetico locale, cortisone ed eventualmente antibiotici. In farmacia e in parafarmacia troviamo la soluzione per questo tipo di problemi che si acuiscono per lo più d’estate. Un trattamento più ampio è quello richiesto quando il prurito sia esteso a vaste aree del corpo ed in assenza di altri sintomi importanti come quelli che precedono lo shock anafilattico. Laddove si presentasse tale problema il medico può propendere per il ricorso agli antistaminici, farmaci che regolano il rilascio dell’istamina da parte dell’organismo, così come non è escluso che il ricorso al cortisone sia necessario per fronteggiare la situazione venutasi a determinare. Generalmente queste forme di prurito generalizzato sono causate da fenomeni allergici come potrebbe accadere ad esempio con un’orticaria. Il paziente che sia costretto a ricorrere a farmaci antistaminici dovrà essere tuttavia informato dell’eventuale insorgere della sonnolenza che è uno degli effetti collaterali dei farmaci antistaminici, così come è bene sapere che l’uso di farmaci per uso topico, quali creme, pomate o spray da applicare in aree estese del corpo, possono avere come conseguenza l’assorbimento della sostanza e nei fatti determinare più o meno gli stessi effetti che avrebbe il farmaco se assunto per altra via. Di questo dovranno essere informati i pazienti nel caso decidessero di intervenire con creme o pomate in aree molto estese della pelle, dove vige la controindicazione ad assumere per via sistemica gli stessi principi attivi innocui se somministrati per uso topico in modesta quantità. 
-->

Nessun commento:

Posta un commento