mercoledì 10 aprile 2013

Sclerosi multipla: può lo stress provocarla?


Se, come ormai appare quanto mai assodato, anche la sclerosi multipla deve essere considerata una malattia autoimmune e visto che queste patologie risentono in misura diversa dello stress della vita di ogni giorno, come non considerare queste interferenze del nostro benessere psicofisico una causa importante o almeno una concausa nell’aprire la strada o esacerbare la sclerosi multipla?
 
-->
Se lo sono chiesti ricercatori americani che hanno condotto due studi paralleli, il primo, lo studio Nurses' Health Study e successivamente lo studio Nurses' Health Study II ( NHS II ), su una popolazione di sole donne cercando di valutare i rischi cui le stesse andavano incontro nei confronti della sclerosi multipla sulla base non soltanto dello stress quotidiano ma anche degli stili di vita adottati. Alle stesse donne oggetto dello studio è stato chiesto di narrare anche eventuali traumi infantili o adolescenziali subiti, ad esempio, possibili abusi sessuali, aggiustando tutte le analisi per età, etnicità, luogo di nascita, indice di massa corporea e abitudine al fumo. I risultati hanno dimostrato che un certo numero di queste persone erano già in cura per sclerosi multipla ed un aumento del rischio si sarebbe evidenziato soprattutto in quelle donne che avevano subito uno stress grave nella loro vita. 

--> Mentre parrebbe che nessun aggravamento del rischio fosse riferito a quelle donne che nella loro infanzia o adolescenza avevano subito uno stress grave quale poteva essere stato un abuso sessuale. Dunque si è giunti alla conclusione che non è del tutto provato che la sclerosi multipla sia associata a stress di qualsivoglia natura, ma non si può neanche escludere che la malattia risenta dello stress in generale come potenziale fattore di rischio per la sclerosi multipla, così come parrebbe assodato che sempre lo stress possa esacerbare la malattia ove già presente. -->  ( Xagena2011 )

Riise T et al, Neurology 2011; 76: 1866-1871 - Neuro2011 Psyche2011

Nessun commento:

Posta un commento