venerdì 10 maggio 2013

Lettini e lampade abbronzanti: con l'uso aumento considerevole del tumore alla pelle



Ogni anno, ormai da diverso tempo, a ridosso della stagione estiva arriva qualche allarme sulla pericolosità di lettini e lampade solari. Due giorni fa a sollevare la questione è stata la Food and Drug Administration che ha proposto di riclassificare le lampade abbronzanti, passando da “basso rischio” a “rischio moderato”, prevedendo anche una raccomandazione per i più giovani di non utilizzarle.

Secondo quanto sostenuto dall’American Academy of Dermatology, in chi si espone alle radiazioni ultraviolette dei lettini abbronzanti si ha un aumento del 75% del rischio di melanoma, grave forma di cancro alla pelle, e il rischio aumenta ad ogni seduta.

La FDA ha quindi proposto di riclassificare questi macchinari.  “I lettini abbronzanti possono danneggiare la pelle e aumentare il rischio di cancro” ha spiegato il commissario della FDA, Margaret A. Hamburg. Se la proposta passerà, i produttori dovranno sottoporre alla FDA un rapporto pre-commercializzazione per dimostrare che sono rispettati determinati criteri, e dovranno fornire informazioni agli utenti sui rischi dell’utilizzo. La proposta vorrebbe inserire come controindicazione l’età minore dei 18 anni e la raccomandazione per chi usa di frequente lampade abbronzanti a sottoporsi a screening per il cancro alla pelle.
Articolo redatto da Help Consumatori



Nessun commento:

Posta un commento