domenica 16 giugno 2013

Terapie contro epatite C: grave situazione di stallo!



Cittadinanzattiva ed EpaC, impegnata nella lotta alle patologie epatiche, denunciano una situazione di stallo sul versante delle nuove terapie salvavita per l’Epatite C e hanno attivato un Osservatorio per monitorare l’effettivo accesso dei pazienti alle nuove terapie. 

-->
Da circa --> 6 mesi sono stati approvati anche in Italia i nuovi farmaci inibitori della proteasi che aumentano del 30% la possibilità di guarire dall’Epatite C (in altri Paesi europei già disponibili da tempo). Nonostante la Determinazione dell’AIFA, l’accesso effettivo a queste terapie da parte dei cittadini è fortemente limitato, con differenze importanti da Regione a Regione.

-->
Sebbene tutte le Regioni abbiano individuato con apposite Delibere l’elenco dei Centri abilitati a prescrivere i nuovi farmaci per la cura dell’Epatite C a carico del SSN, il numero è inferiore di oltre un terzo rispetto ai Centri per la cura dell’Epatite esistenti sul territorio. Le differenze sono consistenti. Ad esempio, in due Regioni con popolazione sostanzialmente analoga, cioè Lazio e Campania,  si ha un Centro ogni 407.000 abitanti nella prima rispetto a un Centro ogni 116.000 abitanti nella seconda. Con il danno che si aggiunge alla beffa:  pazienti in lista di attesa per ricevere la cura.
Le segnalazioni giunte dai cittadini parlano di... l'articolo continua 
qui

Nessun commento:

Posta un commento