lunedì 8 luglio 2013

Riposo notturno: dormi bene, eviterai l'infarto!






Nessuno lo dice chiaramente, eppure è così, almeno da quando un gruppo di scienziati olandesi dell’Istituto per la Salute pubblica e l’ambiente di Bilthoven e dell’Università di Wageningen hanno inequivocabilmente dimostrato che dormire almeno sette ore per notte allontana le più gravi malattie cardiovascolari, le stesse che in qualche caso attentano direttamente alla nostra stessa vita.

-->
Lo studio è molto ampio, avendo coinvolto una popolazione di ben 14 mila persone di entrambi i sessi e con età diverse. Secondo il gruppo di studio, il riposo notturno deve inquadrarsi all’interno di un’igiene di vita che tiene conto anche dell’importanza della giusta alimentazione, dell’esercizio fisico e dell’allontanamento di tutti quei fattori di rischio della vita, a cominciare dallo stress, dall’alcol e dal fumo. Secondo i risultati del lavoro scientifico, coloro che dormivano a sufficienza e si attenevano ai comportamenti atti ad una corretta igiene di vita, avevano quasi il 60% di probabilità in meno di incorrere in gravi malattie cardiovascolari. Se a questo si aggiungono le sette ore di sonno notturno, gli effetti positivi per arterie e cuore aumentano e la possibilità di vivere al riparo da eventi cardiovascolari gravi giungono oltre il 60% ed in qualche caso oltre l’83%.
--> -->
 “Se tutti i partecipanti avessero rispettato tutti e cinque i fattori di stile di vita sano, il 36% delle malattie cardiovascolari e il 57% delle malattie cardiovascolari fatali potevano teoricamente essere prevenute o posticipate - concludono i ricercatori -. L’impatto sulla salute pubblica di un buon riposo notturno in aggiunta ai tradizionali fattori di stile di vita sano potrebbe quindi essere sostanziale per preservare la salute cardiovascolare”.
-->

Nessun commento:

Posta un commento