lunedì 23 settembre 2013

Farmaci oftalmici: antitrust contro due Case Farmaceutiche






L’Antitrust ha avviato un’istruttoria nei confronti dei gruppi farmaceutici Roche e Novartis per verificare se abbiano attuato in Italia un’intesa restrittiva della concorrenza per la vendita di farmaci destinati alla cura di patologie oftalmiche: secondo alcune denunce, i due gruppi si sarebbero accordati per far sì che nella cura di patologie della vista molto diffuse fra gli anziani venga usato il solo farmaco Lucentis, commercializzato da Novartis, escludendo invece l’uso del farmaco Avastin, commercializzato da Roche. Il primo farmaco è a carico del Sistema Sanitario Nazionale e sarebbe del tutto equivalente all’Avastin, ma ha un prezzo molto superiore.


Per effetto di questo cartello il Sistema Sanitario Nazionale avrebbe subito un esborso aggiuntivo di circa 400 milioni di euro l’anno. Il provvedimento intende dunque verificare, informa una nota dell’Antitrust, “se i gruppi farmaceutici Roche e Novartis abbiano posto in essere un’intesa restrittiva della concorrenza nel mercato dei farmaci destinati alla cura di patologie oftalmiche, quali la degenerazione maculare senile, particolarmente diffuse tra le persone anziane”. Il provvedimento è stato notificato ieri alle filiali italiane Roche Italia e Novartis Farma nel corso di alcune ispezioni effettuate in collaborazione con il Nucleo Speciale Tutela Mercati della Guardia di Finanza.L’istruttoria è stata avviata anche nei confronti delle società Novartis AG, F.Hoffmann-La Roche Ltd e Genentech Inc.
La segnalazione è arrivata dall’Associazione Italiana Unità continua

Nessun commento:

Posta un commento