martedì 30 giugno 2015

Pubblicità ingannevole: fare terrorismo psicologico è scorretto!





Altroconsumo segnala lo spot del dentifricio Parodontax per pratica commerciale scorretta: “Terrorizza gli spettatori su un problema di salute che preoccupa tutti, ovvero la caduta dei denti” denuncia l’Associazione. 


Se, mentre ci si lava i denti, sanguinano le gengive non bisogna spaventarsi, ma è bene rivolgersi a un dentista per un’accurata diagnosi e un’eventuale prescrizione della cura.



Altroconsumo sottolinea il fatto che la pubblicità del dentifricio Parodontax punta a colpire una delle peggiori paure della gente: perdere i denti. Gli spettatori vengono convinti a comprare il dentifricio non per le sue qualità, ma perché terrorizzati dal messaggio pubblicitario: “se ti capita di vedere del sangue quando lavi i denti, potresti avere dei disturbi gengivali che potrebbero portare alla caduta dei denti e Parodontax è studiato per curare questo problema”. La gengivite, invece, è assolutamente curabile e non apporta danni permanenti; in alcuni casi è sufficiente una corretta igiene dentale, l’astensione dal fumo, sedute di pulizia dei denti e visite di controllo. Per queste ragioni Altroconsumo ha segnalato lo spot all’Antitrust e all’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria, perché di fatto ingannevole.

Art. redatto da Help Consumatori


Nessun commento:

Posta un commento