martedì 5 luglio 2016

Donna partorirai con dolore, ma anche le mestruazioni non scherzano!





Donna, partorirai con dolore… ma non solo, donna, potremmo dire, subirai mestruazioni dolorosissime… quest'ultima frase forse non campeggia nella Bibbia, ma solo per indicare come non solo il parto è legato mani e piedi al dolore fisico della donna, ma qualsiasi mutamento della sfera genitale si accompagna, non sempre, ma sovente, alla sofferenza nella donna, il ciclo mestruale ne è la prova. Si sono fatti diversi studi per cercare di capire cosa arrecasse tanto tormento alla donna nei giorni delle mestruazioni e cosa rendesse difficile quei giorni al punto da definire la sindrome che si accompagna alle mestruazioni dolorose, sindrome mestruale, una sorta di compagna indesiderata che abbassa terribilmente in certi casi le performance della persona che ne viene interessata.



Il fatto di avere individuato la vera causa delle sofferenze per una donna che in certi casi ha condizionamenti tanto pesanti per la donna al punto da minare seriamente la qualità della vita in quei giorni, è importante perché finalmente si potrebbe trovare un rimedio per limitare i disturbi in modo mirato e sicuro. Il tutto ascende ad uno studio scientifico pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Women's Health che avrebbe individuato con certezza che la causa dei fastidi, anche se chiamarli tali sembra molto riduttivo, è in una proteina, la Proteina C reattiva, prodotta dal fegato e facilmente individuabile nel sangue, anche perché nota in altre patologie, in grado di scatenare un'infiammazione tale negli organi sessuali femminili, da produrre talora dolori insopportabili. Per di più, ormai sembrerebbe noto, che all'aumentare delle concentrazioni di questa proteina, aumenti l'infiammazione e di conseguenza il dolore, come rivela un sondaggio che ha chiamato in causa qualcosa come 3.302 donne alle quali è stato monitorata la concentrazione di Proteina C reattiva nel sangue nei giorni delle mestruazioni. Ebbene, l'80% delle donne prese in esame aveva livelli di questa proteina molto alti che si accompagnavano a dolori spesso lancinanti nei giorni o in quelli immediatamente precedenti il ciclo mestruale.

"I sintomi premestruali che includono crampi, dolore alla schiena, aumento dell'appetito e del peso, pancia gonfia e seno dolorante sono collegati ad un'elevata concentrazione di proteina C reattiva" - hanno concluso gli autori dello studio. "Questi risultati - si legge - suggeriscono che l'infiammazione gioca un ruolo fondamentale nel ciclo mestruale. Quindi per cercare di alleviare il dolore è necessario utilizzare degli antinfiammatori specifici che vanno a limitare la proteina C".


Giuliano

Nessun commento:

Posta un commento