martedì 30 aprile 2013

Sale: quando il troppo storpia!




Gli italiani consumano troppo sale: con una media di 12 grammi al giorno per gli uomini e 9 per le donne (al Sud si registrano valori ancora più elevati), siamo ben oltre i valori raccomandati dall’OMS (meno di 5 grammi al giorno). E i soggetti ipertesi consumano solo un 1 grammo al giorno in meno della media della popolazione, non rispettando le indicazioni mediche. Ed anche i  bambini consumano troppo sale: il consumo aumenta progressivamente con l’età attestandosi su valori elevati già all’età di 9 anni (8 grammi al giorno). Sono i dati pubblicati oggi dal Ministero della Salute, acquisiti grazie al progetto “Minisal” del Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie. 


-->

martedì 23 aprile 2013

Bere vino: fa bene ma solo con moderazione




Bere senza eccessi, bere buoni vini ottenuti con le giuste tecniche, non a digiuno – ma insieme ad un bel piatto di pasta, cereali e verdure, piatti tipici della nostra dieta mediterranea – non solo fa meno male dei superalcolici, ma fa anche bene alla salute”. Così Confagricoltura commenta i dati diffusi ieri dall’Istat sull’uso e sull’abuso di alcol in Italia, da cui emerge che aumenta la quota di quanti bevono fuori dai pasti. 

venerdì 19 aprile 2013

Fazzolettini imbevuti: allarme avvelenamenti




Stop al fenossietanolo nei cosmetici per i bambini sotto i 3 anni. E’ quanto chiede la petizione lanciata dal Salvagente, sulla scia dell’allarme sollevato a novembre scorso dall’Agenzia nazionale per la sicurezza dei medicinali e dei prodotti sanitari (Ansm) francese. Il phenoxyethanolo è un conservante che spesso compare nei cosmetici per la prima infanzia, ed è sospettato di essere tossico per la riproduzione e lo sviluppo. 


-->

mercoledì 17 aprile 2013

Tumore alla prostata: diciamo basta con nuovo farmaco






Il carcinoma alla prostrata è una temibile neoplasia che ancora adesso falcidia un numero considerevole di uomini e per il quale l’unico indirizzo terapeutico è dato dalla classica chemioterapia antiblastica di cui dispone oggi la medicina. Ma delle novità reali si profilano all’orizzonte e riguardano un’innovativa cura che indirizza la propria azione a livello di un enzima, il CYP17, visto che è proprio da qui che partono le sorti del tumore nei pazienti.



-->

martedì 16 aprile 2013

Sei allergico? e chi ti cura più!


La situazione dell’allergologia in Italia è grave: aumenta l’incidenza delle allergie, aumentano i prodotti che possono provocare la malattia, ma diminuiscono gli specialisti. Queste le urgenze e le priorità al centro del Congresso Sezione SIAIC (Società Italiana Allergologia e Immunologia Clinica) delle regioni Toscana, Emilia Romagna, San Marino, Umbria e Marche, che si è tenuto nei giorni scorsi

-->

lunedì 15 aprile 2013

Lupus Eritematoso: i farmaci biologici risolvono, ma...



E’ una delle peggiori forme di malattie autoimmuni conosciute, parliamo del Les o Lupus Eritematoso sistemico, una patologia che affligge una popolazione, soprattutto di donne, abbastanza consistente e contro la quale negli anni si sono affinate le cure per rendere il Lupus eritematoso quanto meno aggressivo possibile, mirando sempre di più a guarigione.


--> -->

domenica 14 aprile 2013

Morbo di Parkinson: inizia sperimentazione con le cellule staminali




Il Morbo di Parkinson, una malattia neurodegenerativa che nelle forme gravi rende ancora più penosa la vita del paziente partecipando attivamente al suo fine vita ma che oggi potrebbe godere di una delle più importanti scoperte del mondo scientifico come quelle delle cellule staminali mesenchimali autologhe. E’ quanto è stato annunciato da Gianni Pezzoli, direttore del Centro Parkinson di Milano e presidente della Fondazione Grigioni che finanzierà la ricerca focalizzata su una rara forma di parkinsonismo, la paralisi sopranucleare progressiva (Psp) per la quale attualmente non esiste alternativa terapeutica.

-->

sabato 13 aprile 2013

Morbillo: un'esplosione di nuovi casi in Gran Bretagna, ecco perche'!

-->


Il morbillo è tutt’altro che una malattia scomparsa, tuttavia da diversi anni per prevenirlo esistono i vaccini eppure nel Galles e particolarmente nella regione di Swansea ci sono stati ben 600 nuovi casi di morbillo, tanto che si parla di 20 nuovi casi ogni giorno, in particolar modo fra bambini con un’età al di sotto degli otto anni. Ci si è chiesta la motivazione di tale recrudescenza e si è arrivati ad una inquietante conclusione.


-->

venerdì 12 aprile 2013

Morte improvvisa cardiaca pediatrica: un evento gravissimo ma evitabile




La morte improvvisa in età pediatrica è un evento tragico che non risparmia la vita di almeno 5 bambini ogni centomila all’anno. Oggi di questo evento nefasto si sa che i pazienti che vanno incontro a morte improvvisa sono almeno il 15% di tutta la popolazione a rischio durante un’attività fisica, il resto di questi pazienti pediatrici spesso decede anche in condizioni di riposo. Sappiamo anche che l’evento tragico ha origine cardiaca e che il tutto potrebbe essere evitato con un semplice elettrocardiogramma. Un esame questo prezioso se si pensa che nella sola Italia vanno incontro a morte improvvisa cardiaca 1000 persone all’anno con un’età al di sotto dei 35 anni. 


-->

giovedì 11 aprile 2013

Donne al risveglio: sicuramente delle belve feroci!




Mogli, amanti, fidanzate, madri, sorelle, tutte donne che hanno una cosa in comune, un diavolo per capello al risveglio la mattina, una condizione questa che tende ad attenuarsi dopo le prime ore della mattina. Non che gli uomini al mattino siano il massimo della gaiezza, ma è un fatto acclarato che chi risulta più irritabile al sorgere del sole sono le donne rispetto agli uomini. Ma perché mai accade tutto ciò? 



mercoledì 10 aprile 2013

Sclerosi multipla: può lo stress provocarla?


Se, come ormai appare quanto mai assodato, anche la sclerosi multipla deve essere considerata una malattia autoimmune e visto che queste patologie risentono in misura diversa dello stress della vita di ogni giorno, come non considerare queste interferenze del nostro benessere psicofisico una causa importante o almeno una concausa nell’aprire la strada o esacerbare la sclerosi multipla?
 
-->

martedì 9 aprile 2013

Dieta e attività fisica: gli adolescenti che non seguono corretti stili di vita, gli infartuati di domani



Gli Stati Uniti sono dal punto di vista alimentare e degli stili di vita in particolare degli adolescenti, un pessimo esempio per tutto il resto del mondo. Proprio oltreoceano, infatti, si assiste più che altrove a regimi alimentari del tutto scorretti soprattutto da parte degli adolescenti con la conseguenza di verificare, soprattutto in questa popolazione, condizioni patologiche potenziali quali l’obesità col seguito di vere e proprie malattie ad essa correlate, a partire dall’ipertensionearteriosa, diabete, ipercolesterolemia, infarti e ictus. Insomma, se è noto che obesità e scarso esercizio fisico aprono la strada da adulti alle malattie sopraccitate, vero è anche che l’intervento su questi stili di vita potrebbe essere risolutore nella prevenzione di tutti quegli stati patologici insorti da adulti, soprattutto nella mezza età. 

lunedì 8 aprile 2013

Trombosi venosa profonda: mai trascurarla




 Un trombo che va ad occludere un vaso della gamba o della pelvi, una condizione
--> clinica questa che presenta anche seri rischi per la salute e a volte per la stessa vita del paziente, è definita clinicamente trombosi venosa profonda, una condizione clinica patologica che può presentarsi per svariati motivi, non ultimo un trauma ad esempio della gamba.

-->

sabato 6 aprile 2013

Voltaren: e se facesse venire l'infarto?

-->




Sembra ieri, eppure sono passati quasi 15 anni dall’avvento del Viox (Rofecoxib), un potente fans, farmacoantinfiammatorio non steroideo,  in grado di stroncare le infiammazioni in generale a partire da quelle a carico delle articolazioni e con un grosso vantaggio rispetto agli altri fans, ovvero, l’ottima tollerabilità gastrica, punto dolente per tutti gli antinfiammatori.
--> Non solo, agli inibitori della COX-2, cui apparteneva il Vioxx, si era anche ascritta la possibilità di opporsi efficacemente al tumore del colon in quanto capace di prevenire i polipi intestinali in pazienti predisposti. Ma c’era un grosso dubbio che nel tempo divenne un’amara realtà. Anche se la molecola farmacologica in questione deteneva queste proprietà, la stessa presentava un gravissimo limite rappresentato dal rischio di causare pericolosi eventi vascolari a volte persino letali come infarto al miocardio e ictus, soprattutto in quei soggetti che avevano assunto Vioxx per un anno e mezzo di seguito. Risultato, dopo un increscioso iter burocratico, nel 2004 Vioxx fu ritirato dal commercio. La domanda che ci si pone a questo punto però è un’altra. E’ solo Vioxx a causare eventi cardiovascolari temibili o tale effetti collaterali sono noti anche con altri fans, a partire dal Diclofenac, il Voltaren e altri simili, per intenderci?

venerdì 5 aprile 2013

Botulismo: scoperto l'antidoto che salva la vita




Conosciamo la tossina botulinica, lo spettro che si agita ad esempio nelle conserve alimentari malfatte o in quei cibi non adeguatamente preparati che una volta colonizzati dalla tossina botulinica risultano persino letali in chi li consuma. Fino adesso la medicina non aveva molte armi a disposizione per contrastare il grave pericolo per la salute del malcapitato assuntore di cibi contaminati. Ma adesso le cose parrebbero cambiare radicalmente, da quando è stata scoperta la vera e prima antitossina botulinica, un antidoto approvato dalla FDA americana che si oppone a ben sette sierotipi di tossina botulinica, ovvero la A, la B, la C, la D, la E, la F e la G.



giovedì 4 aprile 2013

Celiachia: ecco i farmaci che stanno per sconfiggerla per sempre


-->


Potrebbe rappresentare un ottimo traguardo per i tanti celiaci nel mondo, nella sola Italia si contano qualcosa come 75 mila pazienti affetti da questa malattia, ma il numero è fortemente in  difetto, visto che si stima che almeno 500 mila persone sono affette da celiachia senza saperlo. La notizia riguarda la scoperta di una pillola da assumersi prima di ogni pasto e che di fatto annullerebbe gli effetti della malattia, eliminado gli effetti tossici determinati dal glutine verso il quale sono del tutto intolleranti i pazienti affetti da celiachia. Una notizia importante perché renderebbe la vita di questi pazienti del tutto paragonabile all’esistenza delle persone sane, compresi quei bambini che oltre che con la celiachia devono fare i conti con il diabete tipo1, pare che siano almeno sette su cento soggetti celiaci.

-->

mercoledì 3 aprile 2013

Ictus: con le fibre si abbassa di molto l'insorgenza




Non saranno un’arma del tutto puntata contro l’ictus, ma le fibre pare detengano un ruolo importante nella prevenzione di tutti quegli eventi vascolari che vedono nell’ictus la loro massima espressione. Lo ha ricordato Diane Threapleton ricercatrice dell’Università di Leeds in Gran Bretagna. Ma perché le fibre alimentari deterrebbero tale ruolo?

lunedì 1 aprile 2013

Brutti ricordi? niente paura, una pillola adesso li cancellerà




La molecola farmacologia è conosciuta bene in medicina per essere utilizzata da almeno un trentennio nella cura delle ipertensioni arteriose e nelle emicranie, visto che parliamo di un betabloccante. Ma oggi il Propanol, questo il nome del farmaco, potrebbe rivelarsi utile per tutt’altra patologia, anche se di malattia vera e propria non si parla. Oggi questa molecola potrebbe essere utilizzata per contrastare tutti quei traumi e quei ricordi negativi che ci portiamo dietro qualche volta pure dall’infanzia e che ci rendono difficile il nostro cammino della vita. Insomma, parrebbe di intendere che la scienza ha scoperto la pillola contro i brutti ricordi.