lunedì 30 settembre 2013

Future mamme: attenti ai campi elettromagnetici, Wi-Fi e Microonde, a rischio i bambini che portate in grembo






Per intanto sembrerebbe uno studio isolato, ma se a questo dovessero seguire ulteriori lavori scientifici, la notizia potrebbe divenire abbastanza preoccupante. Sembrerebbe infatti che l’esposizione a campi elettromagnetici generati da dispositivi Wi-Fi e persino forni a microonde, avrebbe come risultato quello di indurre nei bambini obesità anche di grado elevato.


domenica 29 settembre 2013

Bambini: attenzione agli avvelenamenti, ecco i consigli dei pediatri






Detersivi, medicinali, vernici, cibi tossici. Sono questi i principali prodotti che possono provocare avvelenamento o intossicazione che, nel 90% dei casi, avvengono in casa. Ad essere più esposti al rischio sono i bambini a causa di gesti e comportamenti per loro assolutamente naturali e che fanno parte del normale percorso di crescita: tendenza a portare gli oggetti alla bocca, estrema curiosità, desiderio di esplorazione e capacità di approfittare di circostanze favorevoli, come quando il genitore è impegnato in una conversazione telefonica, durante la preparazione dei pasti o in un momento di stanchezza.

sabato 28 settembre 2013

Menopausa: gli integratori a base di soia non servono a niente!







Nessun effetto dimostrato sulla menopausa da parte degli integratori a base di soia. L’Autorità europea per la sicurezza alimentare ha bocciato gli slogan sugli integratori a base di isoflavoni della soia: gli effetti benefici sull’apparato osseo e sul sistema vascolare delle donne in menopausa vantati dai produttori, infatti, non sono stati dimostrati. A rilanciare la notizia è Altroconsumo, che ricorda le diciture salutistiche apposte su una serie di prodotti, a base di  isoflavoni della soia, che si presentano come un aiuto contro i disturbi legati alla menopausa. “Peccato, però, che l’Efsa, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, abbia bocciato queste pubblicità: gli effetti positivi sull’apparato osseo e sul sistema vascolare non sono stati dimostrati”, ricorda l’associazione.



giovedì 26 settembre 2013

Malattie della tiroide: in forte aumento nelle donne





Perché, soprattutto nelle donne, stanno aumentando in maniera significativa le malattie della tiroide, stante il fatto che oggi tali patologie colpiscono il 10 per cento delle donne e che nei prossimi venti anni, in assenza di una controtendenza, potrebbero addirittura aumentare fors’anche raddoppiare? Una domanda che si è posto anche Enrico Papini, responsabile scientifico Associazione medici endocrinologi (Ame) e direttore Uoc Endocrinologia e Malattie Metaboliche dell’Ospedale Regina Apostolorum di Albano Laziale e che sicuramente merita una risposta immediata.

mercoledì 25 settembre 2013

Google: la vecchiaia è una malattia che va debellata!





Google scende in campo, ma stavolta non lo fa per darci qualche dritta per meglio posizionarci sui suoi motori di ricerca, ma lo fa con fini persino etici, sicuramente non scevri da qualche interesse economico, ma se tanto mi da tanto, per lo meno lo fa nel nostro preciso interesse e ciò da quando, il colosso del web ha ritenuto che la vecchiaia è una malattia e per questo va sconfitta… in soldoni e sarebbe proprio il caso di dirlo, Google non vuol farci più invecchiare, al contrario invece vuol trovare l’elisir di lunga vita per farci vivere più a lungo e, chissà, persino in eterno!



martedì 24 settembre 2013

Videogiochi: ne fai molto uso? rischi di incorrere in incidenti d'auto



Una singolare ricerca effettuata qualche tempo fa da Continental rileva che chi fa un uso sistematico di videogiochi o simulatori di guida è più esposto al rischio di incidente nella vita reale. Passaggi con semaforo rosso o manovre azzardate nella guida quotidiana sono più frequenti, secondo la ricerca realizzata da Continental, negli automobilisti che passano molte ore a contatto con videogiochi di carattere motoristico. 

lunedì 23 settembre 2013

Farmaci oftalmici: antitrust contro due Case Farmaceutiche






L’Antitrust ha avviato un’istruttoria nei confronti dei gruppi farmaceutici Roche e Novartis per verificare se abbiano attuato in Italia un’intesa restrittiva della concorrenza per la vendita di farmaci destinati alla cura di patologie oftalmiche: secondo alcune denunce, i due gruppi si sarebbero accordati per far sì che nella cura di patologie della vista molto diffuse fra gli anziani venga usato il solo farmaco Lucentis, commercializzato da Novartis, escludendo invece l’uso del farmaco Avastin, commercializzato da Roche. Il primo farmaco è a carico del Sistema Sanitario Nazionale e sarebbe del tutto equivalente all’Avastin, ma ha un prezzo molto superiore.


venerdì 20 settembre 2013

Baby Nes: pronto il latte per neonato in capsule!



Non solo caffè in capsule. Anche il latte per neonati potrà essere preparato con una simil macchina però caffè. E’ l’ultima proposta commerciale di Nestlè e si chiama BabyNes. Per ora è presente solo sul mercato svizzero e francese al costo di circa 200 euro.


giovedì 19 settembre 2013

Notti insonni? attenti all'obesità!






Ovviamente non ce ne accorgiamo, ma sarebbe ormai del tutto acclarato che dopo una, due notti insonni, o ancora, quando tendiamo tendenzialmente all’insonnia, regoliamo la spesa al supermercato verso cibi che alla fine tendono a farci ingrassare. Lo dice la scienza, la stessa che ha stabilito che per non commettere sciupii al momento della spesa non si dovrebbe essere affamati nel momento in cui si decide di acquistare roba da mangiare, condizione quest’ultima che ci orienta su un carrello per lo più costituito da generi alimentari spesso inutili e che comunque apportano più calorie al nostro organismo. Ma è curioso osservare  anche come un recente lavoro scientifico svedese additi l’insonnia come una causa importante del sovrappeso, addirittura dell’obesità, in quanto capace di orientare le nostre scelte al supermercato in negativo. Vediamo perché.

mercoledì 18 settembre 2013

Il segreto della "pipì": a breve dall'esame delle urine la diagnosi di molte più malattie



Fino adesso l’esame delle urine, nell’ambito di un controllo generale delle condizioni di salute del nostro organismo, ci son sembrate quasi un test di serie B rispetto al contestuale esame del sangue. Ma oggi, alla luce di recentissime scoperte scientifiche, l’ultima in ordine di tempo quella dei ricercatori dell’Università di Alberta in Canada pubblicato sulla rivista PlosOne, si sarebbe visto come quasi 3.100 sostanze chimiche possono ritrovarsi proprio nelle urine, che mai come adesso, potrebbero di fatto fornirci la chiave di lettura di uno stato patologico del nostro organismo.


domenica 15 settembre 2013

Ricordi: se riuscissimo a dimenticarci quelli più brutti vivremmo meglio






Non si tratta di dimenticare il brutto voto che vostro figlio ha preso a scuola, né la giornata storta che ognuno di noi prima o poi ha nel corso della propria vita. Atteso che anche i brutti ricordi aiutano a crescere. Ciò che è invece è stato scoperto dagli scienziati è tutta un’altra storia, visto che si è riusciti a studiare come poter presto cancellare i veri e brutti ricordi che non solo segnano una persona, ma ne influenzano persino la propria vita.

venerdì 13 settembre 2013

Diabete: anche i nostri amici a quattro zampe ne vanno incontro, ma un terzo dei proprietari non lo sa!








La nostra Società dei consumi ci ha proiettato noi e i nostri amici a quattro zampe, cani e gatti in special modo, verso malattie che, sbagliando, siamo soliti immaginare solo per noi, a partire dal diabete e da tutte le conseguenze nefaste che ha questa malattia, pensiamo all’infarto e all’ictus fra le più gravi.

giovedì 12 settembre 2013

Pidocchi: scegliamo il prodotto giusto per sconfiggere l'incubo di mamme e bambini




Si scrive pidocchi, si legge incubo per le mamme. Con l’avvio dell’anno scolastico, puntualmente tornano a fare visita sul capo dei nostri figli i pidocchi. Altroconsumo ha fatto il punto sui prodotti i commercio distinguendo i pro e i contro di ognuno.

mercoledì 11 settembre 2013

Sanità: l'Italia a due velocità







Nelle regioni del Nord Italia i tumori vengono diagnosticati più precocemente di quanto non si riesca a fare al Sud. A svelarlo è lo studio Eurocare-5, pubblicato dall’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano su Cancer Epidemiology. 


martedì 10 settembre 2013

Giù le mani dai bambini!







Dopo Germania, Austria, Svezia e Danimarca, il prossimo obiettivo commerciale della aziende farmaceutiche che producono psicofarmaci pediatrici parrebbe essere l’Italia. E’ quanto afferma l’associazione “Giù le mani dai bambini”. 

lunedì 9 settembre 2013

Hai la psoriasi? rischi pure il diabete!



Sarebbe stata provata un’importante correlazione fra la psoriasi e il diabete mellito di tipo 2. A stabilirlo tutta una serie di studi scientifici, si contano infatti 142 pubblicazioni pubblicate fra il 1980 ed il 2012, per un totale di ben 27 studi scientifici osservazionali.

domenica 8 settembre 2013

Addio carie: adesso uno spray la sconfiggerà per sempre!





Fin da bambini le nostre mamme, in primis, ci hanno raccomandato di lavarci i denti per preservarci dalla carie. Sicuramente un’ottima abitudine, ma spazzolarsi i denti regolarmente, ci preservava davvero dalla carie, oppure tale azione era un semplice palliativo che poco o nulla poteva contro il temibile danneggiamento dei denti

venerdì 6 settembre 2013

Bevande energetiche: ecco perchè piacciono tanto ai giovani





Gli energy drink sono molto popolari tra gli adolescenti: il 68% dei ragazzi tra i 10 e i 18 anni consuma questo tipo di bevanda. Di questi, il 12% sono bevitori “cronici”, ovvero consumano in media 7 litri al mese, mentre un altro 12% risultano “acuti” consumatori. 

mercoledì 4 settembre 2013

Un triangolino capovolto sui nuovi farmaci





Nel foglietto illustrativo di alcuni farmaci venduti nel mercato europeo comparirà un nuovo simbolo: un triangolino capovolto che indicherà che quel medicinale è sottoposto ad un monitoraggio addizionale. 

martedì 3 settembre 2013

Ovo Light: chi ha detto che è senza grassi!





Ovo light è un prodotto fatto per il 98% da albume. Vantava l’assenza di colesterolo e un basso contenuto calorico, slogan non veritieri: per questo Altroconsumo l’aveva segnalato all’Antitrust che ha deciso una multa di 5 mila euro per informazione nutrizionale non vera e non in linea con la normativa europea. Il cambio di etichetta, però, non ha risolto tutti i problemi: sulla confezione c’è un chiaro richiamo alla presenza del tuorlo d’uovo che in pratica è assente dal prodotto. Questa la denuncia di Altroconsumo.


domenica 1 settembre 2013

Diabete: il pericolo dell'ipoglicemia è in aumento, nonostante i nuovi farmaci






Non è un problema di poco conto, in primis perché chi va incontro a crisi di ipoglicemia, ovvero abbassamenti improvvisi della glicemia nei casi gravi può morire, in tutti gli altri soffre di questa spiacevolissima evenienza, secondariamente perché un altro aspetto grave del fenomeno è che le crisi di ipoglicemia costano alla collettività qualcosa come 45 milioni di euro all’anno fra ricoveri e farmaci da utilizzare. Ma come fronteggiare al meglio tale rischio e cosa si sta facendo ultimamente per evitare che un’ipoglicemia attenti sovente al benessere del paziente ed in qualche caso alla sua stessa vita?