domenica 4 agosto 2013

Diete: ecco come non ingrassare in vacanza!





Uno studio portato avanti per diversi anni da ricercatori di un’Università svedese, ha messo in  luce, che trasgressioni a tavola e ozio sui lettini in spiaggia, anche per periodi non lunghissimi modificano la fisiologia del corpo. Dunque, mutando il rapporto tra massa magra e massa grassa, si abbassa il metabolismo, rendendo poi più difficile ritornare in linea, anche per anni secondo questo studio.


Tuttavia, la ricerca svedese si riferisce in particolare a pasti composti da cibo spazzatura, dunque, la prima cosa da fare è salvaguardare la qualità di ciò che si mangia.
Se partite per una sola settimana, il problema neppure si pone ma, per i fortunati che si concedono da tre a più settimane, serve qualche consiglio per non rovinare vacanze e linea:

  • i primi due giorni siete liberi di trasgredire perché per un periodo così breve non si modifica la fisiologia del corpo, tuttavia, per i giorni successivi serve una strategia ben pianificata. Rimedio, conosciuto ed efficace per tenere sotto controllo la voglia di trasgredire è scriversi quello che si mangerà in settimana.L'art. continua 
  •  

1 commento:

  1. io quest estate ho seguito Yukendu, e devo dire che mi sono trovata bene, mangiavo poco alla volta, spesso, e un po' di tutto.. alla fine è questo il segreto..

    RispondiElimina