domenica 20 gennaio 2013

Meningite: ecco il test per diagnosticarla

-->


Mentre l’umanità guarda con tanta speranza al vaccino in grado di sconfiggere la meningite, nel frattempo ci si adopera per lo meno per giungere ad una diagnosi precoce della malattia, cercando in questo modo di intervenire tempestivamente nella rapida evoluzione della patologia per lo più pediatrica e non solo.


A fornirci il primo vero test diagnostico per la meningite sono stati ricercatori del Laboratorio di Immunologia della Clinica Pediatrica II dell’Università di Firenze, che hanno messo a punto un rapidissimo sistema che permette di sapere nell’arco di un paio d’ore, massimo, la positività al batterio che causa la meningite meningococcica. Una patologia batterica dall’esordio repentino accompagnata da una serie di sintomi importanti, quali febbre elevatissima, violenti mal di testa, obnubilamento, rigidità della nuca, il tutto accompagnato da nausea ed in alcuni casi anche da vomito, spesso encefalico e qualche volta persino esantema.


Il test si effettua su escreato bronchiale, fatto questo importante anche nell’ipotesi che con un unico esame diagnostico si volessero escludere eventuali altre malattie batteriche originate in organi e/o apparati diversi, come avviene con la polmonite spesso associata ad alcuni degli stessi sintomi che sono invece di pertinenza della meningite.


Nessun commento:

Posta un commento