lunedì 11 febbraio 2013

Malaria: ecco come si sconfiggerà per sempre!


Come fare a debellare la malaria in modo definitivo e, soprattutto, più naturale possibile? Semplice, a parole, creando in laboratorio zanzare che abbiano la caratteristica di resistere al plasmodio della malaria e che dunque vadano nel tempo a sostituire le zanzare in grado di trasmettere la grave patologia. La notizia volta ad informare che qualcosa in tal senso si sta realizzando è stata pubblicata sulla rivista scientifica Nature.

Secondo tale nuova acquisizione, le zanzare costruite in laboratorio potrebbero nel tempo soppiantare quelle in grado di
trasmettere la malattia, almeno di questo avviso è Andrea Crisanti e Austin Burt dell’Imperial College di Londra e dell’Università di Washington, che hanno lavorato su Anopheles gambiae, la specie di zanzara che è di gran lunga il più importante vettore della malaria. Ma come gli scienziati sono giunti a cio’? Usando un particolarissimo enzima genetico che interviene sul DNA dell’insetto a livello di un altro gene che fa si che i discendenti detengano sempre la stessa capacità patogenetica dei genitori. In laboratorio si è visto che introducendo in speciali gabbie delle zanzare portatrici di malaria con quelle create in laboratorio, si assisteva nel tempo ad una diminuzione degli insetti patogeni a favore di quelli cui si era intervenuti sperimentalmente. Il passo successivo sarà quello di immaginare come le zanzare “ingegnerizzate” possano resistere all’ambiente esterno una volta che vi sono state immesse, un capitolo della ricerca questo tutto da provare attendendo i successi sperati. 

Nessun commento:

Posta un commento