domenica 22 aprile 2012

Creme solari: le più economiche le migliori



Stavolta sembrerebbe sfatato il concetto secondo il quale, caro è meglio, almeno se parliamo di creme solari, dove sembrerebbe che l’inclinazione da parte del consumatore di ricorrere a creme solari economiche rispetto a quelle di marca, per lo più blasonate e dai costi rilevanti, sarebbe la scelta migliore.

Lo sosterrebbe una ricerca scientifica condotta da Consumer Reports, che ha preso in esame 22 prodotti per la protezione della pelle offerti in diverse formulazioni scoprendo, persino un po’ a sorpresa, che i prodotti di fascia più economica proteggerebbero meglio di quelli di fascia più alta che oltretutto, a parere degli esperti che hanno condotto lo studio, proteggono meno dai raggi UVA, i più pericolosi perché non filtrati dall’atmosfera..

I ricercatori hanno anche esaminato i prodotti sulla scorta delle profumazioni e delle fragranze offerte da questi cosmetici giungendo alla conclusione che talora l’orientamento dei consumatori è più volto alla scelta di quei prodotti che offrono un odore e una fragranza più gradevole e magari si presentano con formulazioni che agevolano le modalità di utilizzo del prodotto stesso, trascurando i veri livelli di protezione che tali creme offrono, a scapito di quei solari che si presentano con formulazioni più semplici e di impiego magari più complicato. Altro errore compiuto troppo spesso riguarda anche la tendenza di chi propende per creme abbronzanti che promettono facili e rapide abbronzature, piuttosto che quei prodotti in grado di proteggere al meglio la pelle.

Ma c’è dell’altro e se è possibile ancora più inquietante e parliamo dell’abitudine dei produttori di non dichiarare nelle etichette in uso in questi prodotti, che gli stessi possono essere assorbiti dalla pelle, dall’organismo in generale e, in ultima analisi, anche rappresentare un problema per lo stesso habitat. Secondo i più recenti studi invece le cose stanno diversamente. Le sostanze possono, eccome, essere assorbiti dal nostro corpo ed avere per questo conseguenze importanti sulla nostra salute. Ne deriva che, stante la necessità di ricorrere a tutti quei cosmetici che proteggono la nostra pelle d’estate, al consumatore spetta il compito di valutare il prodotto non solo sulla scorta del prezzo, lasciandosi affascinare solo dai prodotti di marca dai costi stellari, ma anche dal contenuto dei singoli cosmetici in fatto di ingredienti e, come accade con tutte le sostanze che si utilizzano sul nostro corpo, valutare sempre la giusta dose senza mai strafare!



Nessun commento:

Posta un commento